Ho'oponopono
una moderna pratica sciamanica derivata
dall'antica tradizione Kahuna delle Isole Hawaii

Ho’oponopono è un metodo di origini sciamaniche di purificazione interiore, per poter ottenere perdono,pentimento e trasformazione. La parola Ho’oponopono è hawaiana e significa “aggiustare” – “correggere un errore”
Il principio base di questo metodo è che riconosciamola nostra responsabilità al 100% di tutto ciò che sperimentiamo nella nostra realtà. Dobbiamo partire dal concetto che dentro di noi abbiamo tutta la percezione della realtà che consideriamo essere l’esterno di noi. Quindi poiché siamo i creatori della nostra realtà, questa diventa una nostra responsabilità. Ma essere responsabili della creazione della nostra realtà ci da anche la possibilità di modificarla, cioè armonizzarla, correggendo le situazioni che non ci permettono di stare bene. 

"L'identità del Sé attraverso l'Ho'oponopono è un metodo per risolvere i problemi di pentimento, perdono e trasformazione che tutti possono applicare a se stessi: E' un metodo per richiedere alla Divinità di ridurre a Zero i ricordi di errori nel nostro subconscio." Saul Maraney, dal libro Punto Zero

semaforo verde

Possiamo capire che non è colpa di altri, ma “Il problema sono io!”.
La sorgente dei problemi sono pensieri, memorie o programmi erronei all’interno di noi stessi.
Con Ho’oponopono possiamo collegarci alla Divinità per ottenere indicazioni circa le Azioni Ispirate che potremo intraprendere e la trasformazione o liberazione dei ricordi erronei. Si ottiene la purificazione della parte di sé che si condivide con gli altri o con il problema. Si deve vedere il problema come una opportunità di purificare noi stessi.
La sofferenza nasce da situazioni che ci fanno rivivere ricordi dolorosi. Noi possiamo agire utilizzando programmi inconsci e inconsapevoli che implicano memorie di precedenti esperienze, oppure sulla base di una ispirazione che proviene dalle nostre parti superiori. Per poter percepire queste ispirazioni è necessario ritornare allo Zero, ovvero alla situazione di inesistenza di memorie. Per cancellare queste memorie ci sono i metodi Ho’oponopono.
L’Energià piu grande da utilizzare per poter sistemare le parti non equilibrate dentro di noi è l’Amore: possiamo perdonarci.

"La mia vita è una costante purificazione. Quando purifico torno a Zero e la mia vita scorre serenamente.
Zero é la sede della Divinità e di me stesso. E' il luogo ed é ciò da cui fluiscono tutte le benedizioni, la ricchezza e la pace."   Saul Maraney, dal libro Punto Zero
 

Guarigione significa amare se stessi.

 Come ottenere tutto questo?
Il sistema principale è semplice, ma non facile.
Semplice perché è sufficiente ripetere mentalmente il mantra:

Ti amo
Mi dispiace
Ti prego perdonami
Grazie


delfiniBluNon è facile perché nella nostra mente è continuamente attivo il dialogo interiore. C’è come una continua voce che ci parla, a volte dialoga con se stessa, impedendoci sia con i ricordi del passato, che con l’immaginazione del futuro e tutte le conseguenti considerazioni, di vivere pienamente il momento presente. Questo continuo chiacchiericcio interiore ci distrae incessantemente. La ripetizione del mantra distoglie questo corso continuo di pensieri e comunica il messaggio alla nostra parte inconscia, il Bambino Interiore.
Con la ripetizione di questo mantra chiedo alla Divinità di lasciare andare e di trasformare le memorie da cancellare che causano i problemi e le sofferenze.
Un altro metodo, che integra il precedente, è il picchiettare con la gomma di una matita immaginando di cancellare quelle memorie che vogliamo trasformare.
Infine possiamo utilizzare “acqua blu solarizzata”, prendendo delle bottiglie di vetro blu, riempiendole di acqua e lasciandole al sole almeno un’ora. L’acqua acquista una particolare energia che ha la capacità di cancellare le memorie che ci provocano sofferenza. Può essere utilizzata da bere, da lavarsi, da lavare o preparare i cibi, da innaffiare le nostre piante.
Una volta che si inizia con queste semplici tecniche è possibile che l’Ispirazione Divina ce ne porti delle altre diverse e personali, oppure dei simboli che possono essere utilizzati per ripulire o purificare. E tutto è esperienza!

onde - mare

Tutto questo è necessario perché possiamo affidarci alla Divinità. La nostra capacità di percepire la realtà è veramente molto limitata. Tutti i dati che ci arrivano ogni secondo non possono essere coscientemente analizzati e vengono immagazzinati nel nostro inconscio, in pratica non esiste una vera consapevolezza, ci sono sempre dei dati che non riusciamo a percepire o degli elementi della situazione che non conosciamo. L’unica cosa che possiamo fare è solo ripulire, e tutti i programmi da ripulire sono dentro di noi!
Precedentemente Ho’oponopono era un sistema collettivo, di gruppo, per ritrovare l’equilibrio nelle relazioni personali. Monnra l’ha modificato modernizzandolo e trasformandolo in un metodo individuale. L’individuo non ha necessità di confronto con gli altri, riesce a purificare qualsiasi cosa da solo, senza l’intervento di nessuno.

"Continuando a ripulire mi sintonizzo con la pura ispirazione.
Agendo in base all'ispirazione, accadono i miracoli più grandi di quanto io abbia mai potuto immaginare.
Tutto ciò che devo fare e continuare, perchè l'Ho'oponopono richiede tempo."   
Saul Maraney, dal libro Punto Zero

Per me le informazioni relative a Ho’oponopono sono arrivate leggendo un libro:
“Zero Limits” di Joe Vitale…  poi ho letto anche Punto Zero...
   (Le mie esperienze con Ho’oponopono… - clicca qui)

programmazione
eventi 2018
Ho'oponopono

eventi in programmazione:
 Giornata introduttiva: "Ho'oponopono: metodo di trasformazione e purificazione - significato e utilizzo"
 prossimo appuntamento luogo e data da destinarsi  (comunque a Verona)  - 
 posti   limitati
in preparazione prossimo seminario "La Legge dell'Attrazione" in 3 appuntamenti domenicali, argomento strettamente collegato al metodo di Ho'oponopono

purificazione bollicine acqua blu

contattaci: wannahagow@tamburidiluce.it


   oppure telefona al numero +39 347 138 66 46

Wanna Hagow e il suo tamburo "Sirene"Wanna Hagow (nella realtà ordinaria Marco Caliari) – artista e ricercatore. Ha iniziato con le arti marziali nel 1980 e con l’insegnamento dal 1988. Dal 2002 segue il maestro Howard Lee nella pratica energetica delle forme di The Light of Life e di Longevity, di cui è Istruttore Ufficiale Certificato dal 2004. Si interessa da diversi anni allo studio ed alla pratica dell'energia e allo sviluppo della persona. Studia e pratica anche yoga, meditazione e sciamanismo, che gli hanno permesso di riscoprire la sua parte più creativa giungendo alla realizzazione delle Shama Stones ® talismani sciamanici, talismani sciamanici. Utilizza il suono del tamburo per portare alle persone maggior consapevolezza e collegamento alla loro parte più antica.